L’eccessivo riscaldamento globale fa andare a male l’informazione

Scott Pruitt (a sinistra) e il Presidente eletto Donald Trump (a destra)

A Dicembre dell’anno scorso mi sono ritrovato a scrivere una piccola rubrica, di tre articoli, dove cercavo di affrontare e di spiegare razionalmente la problematica del riscaldamento globale causato dall’uomo (articoli che si possono trovare a qui http://www.motoretrogrado.it/category/clima/); negli scritti appena citati illustravo la ragionevolezza di quella teoria che esclude una responsabilità umana nell’attuale aumento della temperatura terrestre. Bisogna quindi porre l’accento su come non si stia negando in alcun modo un riscaldamento globale, ma di come invece si discuta se quest’aumento di temperature sia dovuto o meno all’operare umano. Continue reading

Il riscaldamento globale e l’uomo (seconda parte)

climate-change

Il precedente articolo di questa rubrica è stato oggetto di numerose critiche che, come sono soliti fare i nostri amici contestatori, si sono tramutate subito in insulti del tipo “siete dei bigotti di merd*”. Delle vere e proprie affermazioni che entrano nel merito dell’argomento con una critica costruttiva utile al mondo e fatteci quindi da persone utili, se è vero che le nostre azioni rispecchiano quel che siamo. Naturalmente tutto questo mi ha dato la motivazione necessaria per continuare a scrivere, avendo la conferma che ciò che viene scritto su questo piccolo blog dà fastidio, tanto fastidio, alle menti “ben pensanti”; esiste forse riconoscimento migliore per il proprio lavoro? Continue reading

Il riscaldamento globale e l’uomo (prima parte)

Ultimamente si è tornati a disquisire su temi importanti come l’energia e il riscaldamento globale; a livello mondiale ciò è avvenuto grazie principalmente alla visita di Leonardo DiCaprio a Donald Trump, mentre a livello nazionale si è tornati a discutere di ciò per merito di Beppe Grillo e del suo video, pubblicato subito sul suo blog dopo il risultato del referendum nostrano. Continue reading